Il sito Morettino.com effettua spedizioni soltanto in Italia, San Marino e Vaticano. Per le spedizioni all'estero effettua il tuo ordine su Morettino Global
 Spedizione gratuita per importi pari o superiori a 40 euro di spesa

Carrello

Profuma di zagara e produce frutti chiamate ciliegie: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla pianta del caffè

Profuma di zagara e produce frutti chiamate ciliegie: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla pianta del caffè

Fiorisce dopo ogni pioggia, dando vita a piccoli fiori bianchi che sembrano gelsomini e profumano di zagara. Sui suoi rami crescono contemporaneamente fiori e bacche di varie sfumature di colore, che vengono chiamate ciliegie. La pianta del caffè è un piccolo gioiello della botanica che dà vita alla nostra bevanda del cuore.

UNA PIANTAGIONE ANCHE A PALERMO

La pianta del caffè necessita di un clima caldo-umido e la sua area naturale di coltivazione è compresa tra il Tropico del Cancro e il Tropico del Capricorno, nei 3 continenti: Africa, Asia e Centro-Sud America.

Ma, con le giuste cure e attenzioni, si adatta anche ai climi mediterranei. Difatti, nei giardini della nostra torrefazione da molti anni coltiviamo una piccola piantagione di Arabica, che ciclicamente riesce a produrre i suoi frutti. La visita alla piantagione è parte integrante del percorso alla Fabbrica museale Morettino.

La pianta del caffè può essere anche coltivata in appartamento, mantenendo una temperatura costante di circa 22° e nebulizzando ciclicamente le foglie con un po’ d’acqua.

CARATTERISTICHE DELLA PIANTA

La pianta del caffè è un arbusto sempreverde che appartiene alla famiglia delle rubiacee. La pianta può raggiungere i 12 metri, ma nelle piantagioni si preferisce mantenerla tra i 3 - 5 metri per facilitare la raccolta.

La pianta del caffè può dare frutti più volte all’anno: le fioriture avvengono a più riprese durante l’arco dell’anno, in seguito ad ogni pioggia. Ecco perché nella stessa pianta di caffè si possono trovare contemporaneamente fiori appena sbocciati, drupe ancora verdi e drupe già mature a seconda delle condizioni pedoclimatiche del paese di origine.

Ogni arbusto produce in media 2 mila ciliegie l'anno, pari a 3-4 kg di drupe e a 500 grammi di chicchi di caffè verde. Le drupe, o ciliegie, in base alle varietà botaniche, a maturazione avvenuta possono essere rosso, giallo intenso o arancione.

All’interno della drupa si trovano due semi posti uno di fronte all’altro per la parte piana. Sono protetti dalla polpa e da una membrana aderente di colore argenteo e sopra questa da una pellicola più spessa, chiamata pergamino.

Ci vogliono circa 4 anni dalla semina alla prima raccolta. La pianta matura una o due volte nell'arco dei 12 mesi, per ognuno dei 25 anni della sua vita media

 

NON SOLO ARABICA E ROBUSTA

Esistono circa 80 specie di Coffea e crescono sia allo stato selvaggio che coltivate.
Le due principali specie botaniche di Coffea, che coprono il 98% della produzione mondiale, sono l'Arabica e la Robusta.

La Coffea Arabica rappresenta i tre quarti della produzione mondiale di caffè e cresce tra i 600 e i 1500 metri d’altitudine in regioni caldo umide (soprattutto in America Centrale e Meridionale). I chicchi sono appiattiti di forma ovoidale allungata, dal colore variabile dal giallo al verde-azzurro, in base al terreno e alle tipologie di lavorazione, e presentano un solco centrale e sinuoso. L’Arabica è un caffè pregiato, particolarmente ricco d’aroma fruttato o fiorito, dal gusto dolce, con acidità gradevoli. Contiene naturalmente una quantità di caffeina tra l'1,1% e l'1,7%, inferiore alla Robusta.

La Coffea Robusta è stata scoperta circa un secolo fa in Congo, dove cresce spontaneamente a bassa quota. Per la sua resistenza al clima tropicale riesce a svilupparsi tra i 200-800 metri. Oggi si coltiva principalmente nell'Africa Centrale ed in Asia. I suoi chicchi hanno una forma tondeggiante, con un solco centrale più lineare rispetto a quelli di arabica. Il colore è verde-giallo, a volte tendente al beige. Dà un caffè corposo, dal gusto più amaro, con acidità bassa o assente, aromi di tostato, cioccolato e frutta secca, con un retrogusto persistente. Il contenuto di caffeina, tra 2% e 3,5%, è maggiore rispetto all’Arabica

Meno diffusa rispetto ad Arabica e Robusta è la Coffea Liberica, originaria delle foreste della Liberia e della Costa d’Avorio. La pianta è molto resistente e più grande di quelle di Arabica e Robusta. Il chicco ha una forma particolare, appuntita e ben riconoscibile.

Adesso che conosci da dove ha origine il caffè che bevi ogni giorno, potrai approcciarti agli assaggi in maniera più consapevole e attenta alla qualità della materia prima. Perché, come ripetiamo sempre in Casa Morettino, “Non c’è sapore senza sapere”.

 

Post Correlati

Prodotti Correlati